La fibra alimentare si trova unicamente nei tessuti vegetali ed è particolarmente abbondante nelle strutture di protezione dei semi (cuticola, glume ecc.). Tanto è maggiore il grado di raffinazione dell’alimento tanto sarà minore il suo contenuto di fibre. La fibra varia da un alimento all’altro così come gli effetti che produce. Tra le caratteristiche che definiscono la fibra spicca la sua capacità di trattenere acqua. I vantaggi della fibra sono evidente. Favorisce la riduzione del tempo di transito intestinale e ciò può diminuire la possibilità di azione di sostanze potenzialmente cancerogene per intestino crasso. Trattiene anche sostanze come il colesterolo, acidi biliari ed altri elementi tossici e cancerogeni per il colon. La fibra contribuisce a ridurre la pressione interna del tratto digerente prevenendo problemi di appendicite di emorroidi. Nel diabete ha un ruolo molto importante perché riduce la velocità di liberazione di glucosio nel sangue, inoltre contribuisce alla sensazione di sazietà e quindi gioca un ruolo fondamentale per la riduzione del peso.

FIBRA