Unknown

Oggigiorno, il livello di stress della nostra società, ha raggiunto livelli allarmanti. Tutte le nuove tecnologie, che avrebbero dovuto semplificarci la vita, l’hanno resa più frenetica. Internet, automobili, cellulari, televisori non ci danno tregua.

Lo stress è il fattore più importante dello sbilanciamento che si crea nel tempo a livello metabolico ed ormonale, e favorisce il processo di invecchiamento e di modificazione corporea (meno muscoli, più grasso).

Da numerosi studi è emerso che circa il 50-70% delle malattie è collegato allo stress. Infatti, uno stress eccessivo, può portare ad un malfunzionamento del sistema immunitario e ciò rende le persone più sensibili a sviluppare malattie a causa di fattori ambientali a cui normalmente siamo esposti.

Lo stressor è la risposta del corpo al fattore stressante, l’evento che provoca la stress, che è una reazione dell’organismo a qualcosa che altera il suo equilibrio.

La risposta dello stress è mediata dal sistema nervoso ed endocrino. Gli ormoni cortisolo e noradrenalina sono rilasciati dalle ghiandole surrenali, c’è un’attivazione del sistema nervoso che, insieme agli effetti degli ormoni dello stress, predispone l’organismo alla reazione.

Gli effetti fisici e psicologici provocati dallo stress includono l’accelerazione del ritmo respiratorio, l’aumento della glicemia, l’aumento del flusso sanguigno verso i muscoli, l’aumento della pressione sanguigna, la contrazione dell’apparato gastrointestinale e l’innalzamento del battito cardiaco. Tutti questi effetti sono benefici a breve termine, se, però, si trasformano in cronici (come nello stress cronico) diventano dannosi per l’organismo (momentanei aumenti della pressione sfociano nell’ipertensione, alterazioni del ritmo cardiaco portano a cardiopatie, e così via).

Nel prossimo articolo tratterò dei Test di valutazione rapida dell stress.