foto

Le vacanze estive sono l’occasione per ristorare corpo e anima, anche se tra aperitivi, party, notti brave, pizze in compagnia e ore passate sul lettino in spiaggia, i sacrifici fatti per tutto l’inverno rischiano di essere vanificati.

E’ normale quindi ritrovarsi con qualche kilo in più, se non addirittura fuori forma. Come, invece, cercare di mantenerla senza seguire in maniera ferrea una dieta? Alcuni consigli potrebbero fare al caso vostro…

Sul piano alimentare l’errore che non si deve mai commettere è saltare i pasti. Colazione, pranzo, cena e i due spuntini consentono al nostro organismo di non rallentare troppo il metabolismo evitando di arrivare al pasto successivo con un’eccessiva fame. Il consiglio è valido anche per chi fa le ore piccole e si sveglia tardi: introdurre cibo al risveglio è una necessità fisiologica.
Una scelta alimentare consapevole è quella di limitare l’apporto di carboidrati assumendoli nella prima parte della giornata e, la sera, preferirvi un secondo piatto di carne o una grigliata pesce, comunque una fonte proteica abbinata naturalmente ad una abbondante dose di verdura.
Capitolo spuntini. Tanto a metà mattina quanto alla merenda pomeridiana, optate per la frutta di stagione, preferibilmente fresca, per il suo contenuto in vitamine, minerali ed acqua che consente di contrastare il caldo.
Che siate al mare o in montagna, caldo coincide con disidratazione: ricordatevi di bere almeno 2 litri di acqua al giorno ad intervalli regolari.

La vacanza non giustifica mai l’ozio, ecco perché è salutare seguire alcune raccomandazioni sul movimento. Le prime ore del mattino offrono una tregua dall’afa e sono le più adatte per fare una semplice camminata di 30-40 minuti. Anche il nuoto è un ottimo esercizio per muoversi (e, tra l’altro, abbronzarsi di più!). Per chi ritiene importante mantenere attiva la parte superiore del corpo, senza trascurare glutei e gambe, sono ottimi i piegamenti sulle braccia, gli addominali, lo squat e, nel caso ne abbiate una, le trazioni alla sbarra. Vi bastano solamente 20 minuti al giorno, lavorate a circuito intervallando 30 secondi di esercizio e 30 di pausa. Non dimenticate lo stretching.

Come potete vedere sono sufficienti semplici accorgimenti per salvaguardare la vostra forma fisica senza compromettere una vacanza di relax.