hmb top whey 90

Ecco il secondo appuntamento della rubrica “integratori sotto la lente d’ingrandimento”. Rubrica dove analizzo integratori alimentari per sportivi e non, al fine di valutarne potenzialità, carenze ed effetti secondo basi scientifiche e parere personale.

Oggi tratterò delle proteine in polvere. Prima di parlarvi del prodotto, però, volevo specificare che considero le proteine in polvere come un alimento, più che un integratore. Molte case di produzione utilizzano il collagene (la principale proteina del tessuto connettivo degli animali) per aumentare l’apporto proteico e diminuire i costi, anche se, questa proteina, ha un valore biologico pari a zero e, di conseguenza, è pressoché inutile. Produrre integratori nei paesi dell’est dove le norme in vigore sono molto più permissive abbassa notevolmente la qualità del prodotto con possibili ripercussioni sulla salute. Proprio per questo motivo, dopo una lunga analisi delle varie proteine in commercio, ho optato per le HMB Top Whey Protein 90 della +watt.

Sono proteine del siero del latte al 90% ottenute per doppia ultra-filtrazione, con aggiunta di sieroproteine idrolizzate al 90%, vitamine ed HMB.

Attraverso una procedura di filtrazione a tre stadi (una microfiltrazione e una doppia ultrafiltrazione) vengono eliminati quasi totalmente lattosio e grassi lasciando inalterate le proprietà delle proteine. Le proteine idrolizzate favoriscono un assorbimento degli aminoacidi nel sangue già mezz’ora dopo l’assunzione.

In ogni dose è contenuto 1 g di HMB, metabolita della leucina, già naturalmente presente in piccole quantità in alcuni prodotti ittici, in alcuni alimenti di origine suina ed in alcuni frutti come il pompelmo, che favorisce l’assorbimento delle proteine. In termini pratici, la supplementazione con HMB, può tradursi in una riduzione dei fenomeni catabolici ed una riduzione dei DOMS (dolori muscolari).

Ho scelto questo prodotto anche perché è edulcorato con la stevia, dolcificante naturale.

Per quanto riguarda la posologia, lo assumo dopo l’allenamento insieme a carboidrati con medio-alto indice glicemico.

Veniamo al capitolo risultati. Abbinare questo prodotto ad un’alimentazione calibrata e ad un allenamento mirato mi ha indubbiamente aiutato. Non ci sono stati miglioramenti eclatanti sull’aumento di forza e massa muscolare, ho notato, però, una migliore capacità di recupero muscolare dopo l’esercizio, aspetto fondamentale per la rigenerazione dei tessuti danneggiati e per ripristinare i depositi di energia.