Frank Zane

Frank Zane, per più di vent’anni concorrente al Mr. Olympia. Oltre al titolo di Mr. Olympia ha trionfato a Mr. America, Mr. Universo e Mr. Mondo.

Alcuni studi hanno registrato un miglioramento significativo sul controllo della glicemia nei diabetici in relazione all’utilizzo di Acido Lipoico che ha portato ad una diminuzione della normale dose di insulina del 30-40%. Già approfondito in diverse ricerche degli anni ’50, l’Acido Lipoico rientra nella categoria delle vitamine liposolubili. Viene normalmente prodotto dal nostro corpo in piccole quantità, oppure introdotto tramite gli acidi grassi della quota alimentare.

E’ un potente antiossidante in grado addirittura di supplire alla carenza di vitamina C ed E. Oltre a monitorare il colesterolo LDL, svolge un’azione di protezione su organi solitamente attaccati dai radicali liberi (principalmente il cervello).

L’Acido Lipoico stabilizza il livello della glicemia ottimizzando l’utilizzazione dei carboidrati in funzione di un rallentamento del processo di glicazione; attraverso tale processo, infatti, le proteine dei tessuti vengono danneggiate in seguito ad una reazione tra lo zucchero ematico e queste stesse proteine. La glicazione è il principale responsabile, ad esempio, dell’invecchiamento precoce, dell’arteriosclerosi e di danni renali.

Con riferimento agli sportivi, la supplementazione di questa vitamina è in grado di migliorare la performance sulla resistenza medio-breve, aumentando la disponibilità di zuccheri nella produzione di energia per i muscoli. Ancora in fase di ricerca, invece, i benefici dell’integrazione di Acido Lipoico nel bodybuilding, nonostante alcuni buoni riscontri circa la massimizzazione, nel post allenamento, dell’anabolismo: questo perché riproduce (preso in alte dosi, tra i 400 e gli 800 mg) un effetto similare all’insulina.

Le quantità consigliate vanno dai 200 ai 600/800 mg. Tali dosi sono difficilmente assimilabili tramite la sola alimentazione, ecco perché in commercio è reperibile sotto forma d’integratore. Il mio consiglio, come sempre, è fare attenzione alla qualità.