DOMS

Laura Petrali durante una manovra al polpaccio

Chiunque pratica allenamento sportivo sa per certo che il giorno dopo il workout i muscoli allenati sono indolenziti: in gergo tecnico questi dolori rientrano sotto la dicitura “DOMS”. Per trattare questo argomento ho deciso di ospitare sul mio sito un approfondimento a cura di Laura Petrali, fisioterapista che collabora con me a Manerbio presso la Angel’s Fitness

Doms è un acronimo inglese (Delayed Onset Muscle Soreness) utilizzato per indicare “indolenzimento muscolare a insorgenza ritardata”, spesso oggetto di discussione nel mondo del bodybuilding.

Questo fenomeno è una normale risposta fisiologica dell’organismo, che si manifesta in seguito a sforzi fisici di intensità superiore alla norma o dopo lo svolgimento di attività a cui il fisico non è abituato. Essi causano un microtrauma nel tessuto muscolare, che porta ad uno stato infiammatorio.

I Doms si caratterizzano con l’insorgenza di alcuni sintomi tipici:
– Dolore;
– Rigidità muscolare;
– Gonfiore/ ritenzione idrica;
– Perdita di forza.

Questi segnali si manifestano soprattutto tra le 24-48 ore in seguito all’esercizio fisico e si estinguono dopo circa 96-120 ore; sono indipendenti l’uno dall’altro e non sempre compaiono contemporaneamente.

Esiste un falso mito che pone in connessione i Doms con l’acido lattico, attribuendo a quest’ultimo la causa della loro insorgenza. In realtà questa concezione è erronea, in quanto l’emivita (nb: la presenza nel sangue) dell’acido lattico è di circa 15-20 minuti, dopo i quali o dopo al massimo qualche ora, ritorna ai propri valori fisiologici. Questo dato ci permette quindi di non poter ritenere l’acido lattico responsabile dell’insorgenza dei dolori post-allenamento (Doms).

Non esistono controindicazioni a proposito dello svolgere attività fisica in presenza di Doms, anche se è consigliato attendere 1-2 giorni prima di svolgere un allenamento intenso, affinchè venga consentito al muscolo o ai muscoli interessati di poter avere un recupero.

Vengono utilizzati alcuni interventi comuni al fine di alleviare i sintomi dei dolori post-allenamento, in particolare vorrei sottolineare che:
– È vivamente consigliato eseguire il riscaldamento pre-allenamento, in quanto risulta essere molto più utile dello stretching svolto prima dell’allenamento.

Il riscaldamento pre-esercizio prepara il corpo allo sforzo fisico. Grazie all’innalzamento della temperatura corporea fa si che si venga a creare maggiore elasticità muscolare e quindi contrazioni muscolari più efficienti.

Il massaggio di scarico o massaggio post-allenamento/post-gara è una tecnica di massaggio sportivo della durata di circa 30-40 minuti, che si effettua post-gara o post-allenamento con il fine di velocizzare al massimo il recupero fisico dopo lo sforzo muscolare, riducendo i sintomi caratteristici dei Doms. Questo perché il massaggio di scarico ha un’azione drenante e defaticante, ma soprattutto miorilassante, cioè porta alla decontrazione muscolare. Riportando il muscolo nel suo stato di contrazione fisiologica l’atleta avvertirà una sensazione di benessere, pronto a tornare al meglio alla propria attività
sportiva

Petrali Laura
Dott.ssa in fisioterapia
Per informazioni 347/6578669